“Tratterete lo straniero che abita fra voi come chi è nato fra voi; tu lo amerai come te stesso; poiché anche voi foste stranieri nel paese d’Egitto”

Levitico 19: 34

lunedì 8 aprile 2013

Un ultimo abbraccio

Il Signore è il mio pastore, nulla mi mancherà” (Salmo 23: 1).

Tu invece ci manchi, troppo. Federico Bo, nostro fratello, impegnato in Consiglio Fgei durante l’ultimo mandato, ci ha lasciato.

Ci manchi troppo. Queste sono le prime parole che con dolore e incredulità rivolgiamo a noi, a voi, al Signore. Ci manchi.

La Parola di resurrezione e di vita ci dia la forza. Caro Fede, il Signore è il nostro pastore. E nulla ci mancherà.

Il Consiglio della Federazione Giovanile Evangelica Italiana

Ciao Fede,

queste sono le parole che abbiamo condiviso come Consiglio della Fgei. Parole che provano a esprimere il dolore, l’incredulità e, perché no, la rabbia per quanto è incredibilmente successo.

Oggi ho riletto la tua ultima mail di poco più di 24 ore fa: ho risentito ancora una volta la tua voce. Purtroppo quella stessa voce forte ma vivace, decisa ma allegra, non ci potrà allietare più.

Fede, sei stato un ragazzo acuto, un uomo integro, un amico sincero, ma soprattutto un fratello vero. La tua vita e lo spirito con cui affrontavi le sue sfide quotidiane sono per noi una testimonianza concreta di impegno per Dio e per il mondo, e guideranno di certo le nostre azioni e quelle di tutti coloro che ti hanno amato e che ti amano.

Possa il Signore essere vicino ai tuoi cari, ed essere accanto a noi, dandoci la forza di superare questo tragico momento di lutto con il tuo sorriso nel cuore.

Un ultimo abbraccio fratello mio,

Stefano

Nessun commento:

Posta un commento